logo pubblica assistenza

Scheda " tachicardia "


immagine argomento Si parla di tachicardia - dal greco tachys (rapido o accelerato) e kardia (del cuore) - quando la frequenza cardiaca a riposo eccede i limiti superiori di normalità per la popolazione di riferimento.
Nell'adulto, ad esempio, si ha tachicardia tutte le volte che la frequenza cardiaca (FC) a riposo supera i 100 battiti al minuto (bpm).


Un cuore che batte troppo velocemente - perdendo la sua naturale armoniosità nell'alternare contrazioni e rilassamenti - può compromettere il normale apporto di sangue ai vari distretti dell'organismo.

La conseguente sofferenza dei tessuti più scarsamente irrorati sta alla base dei sintomi tipicamente associati alla tachicardia: dispnea, palpitazioni (fastidiosa percezione del battito cardiaco), sincope (svenimento), dolore toracico e vertigini.

In alcune persone, comunque, la tachicardia è completamente asintomatica e come tale viene diagnosticata occasionalmente durante accertamenti di routine.

TachicardiaUn cuore che batte velocemente è a tutti gli effetti un muscolo sotto-sforzo e come tale necessita di una maggiore quantità di sangue, ossigeno e nutrienti rispetto ad un muscolo sottoposto ad uno sforzo inferiore.

Pertanto, anche le stesse cellule cardiache possono soffrire per il troppo lavoro ed il poco ossigeno, specie quando l'apporto ematico è ulteriormente ridotto da altre condizioni patologiche, ad esempio dalla presenza di placche di grasso (ateromi) nelle coronarie.


Informazioni da: (desunto da " Wikipedia ")


Le schede contengono informazioni riguardanti la salute, la forma fisica, l'ambito medico e vari tipi di trattamenti medici riservati esclusivamente all'uso sull'uomo.
Queste informazioni rappresentano soltanto un suggerimento e non intendono sostituire il consiglio del medico o del farmacista.
Le informazioni contenute nelle schede non devono essere usate per diagnosticare alcuna patologia o disturbo fisico ne' per prescrivere o utilizzare eventuali farmaci.
E' opportuno consultare preventivamente sempre un medico o un farmacista.
Le informazioni sono desunte da varie fonti presenti su internet per facilitare il visitatore.