logo pubblica assistenza

Scheda " sterno "


immagine argomento Lo sterno (dal gr. "στέρνον", 'petto' ) è un osso piatto e allungato, impari e mediano, situato nella parte anteriore centrale del torace e leggermente convesso anteriormente e concavo posteriormente.

È costituito da tessuto osseo spugnoso, riccamente vascolarizzato e ricco di midollo osseo rosso, rivestito da un sottile strato di tessuto osseo compatto ed è formato da tre parti:
- il manubrio,
- il corpo
- il processo xifoideo.


Lo sterno origina da diversi centri di ossificazione che nascono nell'abbozzo cartilagineo[1]: il manubrio e processo xifoideo presentano due centri propri che compaiono tra il IV e il VI mese di vita fetale, mentre il corpo nasce da 5-8 nucleo che compaiono tra la fine della vita fetale e il primo anno di età.
Verso i 4 anni, si formano le sternebre quattro segmenti ossei che si fondono dopo la pubertà. Intorno al 30º anno di vita avvengono le saldature fra manubrio e processo xifoideo al corpo

Collegato alle coste da una struttura di cartilagine, forma con queste la gabbia toracica che prende parte ai movimenti respiratori e contribuisce a proteggere dai traumi organi quali i polmoni, il cuore e i principali vasi sanguigni.

Lo sterno si impegna in tre tipi di articolazioni:
- articolazioni sternali: articolazioni proprie dello sterno che collegano manubrio e processo xifoideo al corpo;
- articolazione sterno-costale: articolazioni fra sterno e cartilagini costali
- articolazione sterno-clavicolare: articolazioni fra sterno e la clavicola.


Informazioni da: (desunto da " Wikipedia ")


Le schede contengono informazioni riguardanti la salute, la forma fisica, l'ambito medico e vari tipi di trattamenti medici riservati esclusivamente all'uso sull'uomo.
Queste informazioni rappresentano soltanto un suggerimento e non intendono sostituire il consiglio del medico o del farmacista.
Le informazioni contenute nelle schede non devono essere usate per diagnosticare alcuna patologia o disturbo fisico ne' per prescrivere o utilizzare eventuali farmaci.
E' opportuno consultare preventivamente sempre un medico o un farmacista.
Le informazioni sono desunte da varie fonti presenti su internet per facilitare il visitatore.