logo pubblica assistenza

Scheda " spasmo "


immagine argomento Lo spasmo è una contrazione improvvisa e involontaria di un muscolo (o un gruppo di muscoli), di un organo cavo o di un orifizio.

È a volte accompagnato da un repentino "scoppio" di dolore ma di solito è innocuo e cessa dopo pochi minuti.
La contrazione spasmodica dei muscoli può essere dovuta a un gran numero di condizioni mediche, tra cui la distonia.

Per estensione uno spasmo è un'improvvisa e temporanea esplosione di energia, attività o emozioni.

Un sottotipo di spasmo è la colica, un dolore passeggero dovuto a contrazioni della muscolatura liscia in un particolare organo (es: il dotto biliare).
Una caratteristica della colica è la sensazione di doversi muovere, e il dolore può indurre nausea o vomito se molto acuto. Serie di spasmi o spasmi permanenti vengono chiamati spasmismo.

Gli spasmi fanno parte delle discinesie e si dividono in: crampi (contrazioni dolorose, automatiche o dopo movimento ripetuto), spasmo vero e proprio, mioclono o miochimia (leggera contrazione non dolorosa), fascicolazione (movimento poco visibile di una parte di muscolo, senza esito motorio vero).

La miotonia invece si distingue, essendo un ritardato rilascio della contrazione muscolare volontaria, senza dolore. Le contratture a differenza dei crampi hanno diversa durata e presentazione con evidente contrazione.


Informazioni da: (desunto da " Roberto Scaini ")


Le schede contengono informazioni riguardanti la salute, la forma fisica, l'ambito medico e vari tipi di trattamenti medici riservati esclusivamente all'uso sull'uomo.
Queste informazioni rappresentano soltanto un suggerimento e non intendono sostituire il consiglio del medico o del farmacista.
Le informazioni contenute nelle schede non devono essere usate per diagnosticare alcuna patologia o disturbo fisico ne' per prescrivere o utilizzare eventuali farmaci.
E' opportuno consultare preventivamente sempre un medico o un farmacista.
Le informazioni sono desunte da varie fonti presenti su internet per facilitare il visitatore.