logo pubblica assistenza

SCHEDA   "IPERGLICEMIA"




La glicemia, vale a dire la concentrazione di glucosio nel sangue e' il valore principale che un paziente diabetico deve controllare.

La glicemia si esprime normalmente in mg/dl (milligrammi per decilitro).
Si definisce 'iperglicemia' la presenza di una percentuale di glucosio nel sangue superiore al normale.

La tendenza all'iperglicemia e' il punto in comune fra tutte le varie forme di diabete.
Perche' la glicemia alta e' dannosa?
Prima di tutto perche' - insieme ad altri fattori - deteriora le pareti interne dei vasi, contribuendo a occluderli.
Questo da' luogo a complicanze microvascolari a danno di occhi, reni ed estremita', e macrovascolari (ictus e infarti).

L'iperglicemia danneggia anche il sistema nervoso periferico.
Ovviamente occorrono molti anni di continue iperglicemie perche' queste complicanze possano iniziare a manifestarsi.

L'iperglicemia ha un'altra paradossale conseguenza.
Il glucosio entra nelle cellule solo grazie all'insulina.
Se questa e' insufficiente o inefficace, il sangue e' troppo ricco di nutrimento, mentre le cellule 'muoiono di fame'.
Per raccogliere l'energia necessaria bruciano i grassi contenuti al loro interno.
Cosi' facendo producono pero' dei rifiuti, i chetoni che sono tossici per l'organismo.
Una grave e continuativa iperglicemia puo' portare a gravissime situazioni di scompenso metabolico: le chetoacidosi.

Le schede contengono informazioni riguardanti la salute, la forma fisica, l'ambito medico e vari tipi di trattamenti medici riservati esclusivamente all'uso sull'uomo.
Queste informazioni rappresentano soltanto un suggerimento e non intendono sostituire il consiglio del medico o del farmacista.
Le informazioni contenute nelle schede non devono essere usate per diagnosticare alcuna patologia o disturbo fisico ne' per prescrivere o utilizzare eventuali farmaci.
E' opportuno consultare preventivamente sempre un medico o un farmacista.
Le informazioni sono desunte da varie fonti presenti su internet per facilitare il visitatore