logo pubblica assistenza

SCHEDA   "INFEZIONE"




Definizione di infezione.


Il termine infezione definisce una condizione patologica scatenata dall'invasione di un organismo da parte di microrganismi parassiti appartenenti a classi diverse come per esempio i virus, i batteri, i funghi, i protozoi ecc.).
Infezioni Quando tale condizione patologica e' causata da altri tipi di organismi pluricellulari come gli artropodi o i vermi non si parla di infezione, ma di infestazione.
Le infezioni sono generalmente la premessa per le patologie infettive; il loro grado di gravita' e' estremamente variabile, alcune infezioni infatti sono decisamente banali, mentre altre possono addirittura avere esito fatale.
Il termine generalmente non e' casuale; non sempre infatti le infezioni sviluppano patologie infettive; in alcuni casi infatti l'agente infettivo penetra nell'organismo, ma il sistema immunitario di quest'ultimo e' in grado di neutralizzarlo, in altri casi l'agente infettivo penetra e sopravvive, ma non si sviluppa alcuna malattia infettiva, questo perche' l'organismo ospitante non e' suscettibile a questo tipo di infezione oppure perche' viene a crearsi una sorta di equilibrio biologico fra agente parassita e l'organismo che e' stato parassitato.
Infezioni I problemi sorgono invece quando gli agenti infettivi sopravvivono e riescono a invadere i tessuti.
La manifestazione clinica dell'infezione non e' immediata, affinche' cio' avvenga deve infatti trascorrere un certo periodo di tempo, periodo necessario al parassita per svilupparsi e danneggiare i tessuti; questo lasso di tempo esente da manifestazione clinica viene definito come tempo di incubazione.
L'infezione puo' manifestarsi localmente oppure generalizzarsi.
Un'infezione di tipo locale si verifica nella zona d'ingresso degli agenti infettivi e li' rimane confinata, mentre nel caso un'infezione di tipo generale si ha una diffusione dei germi attraverso le vie ematiche.
Le infezioni di questo tipo causano gravi problemi allo stato di salute generale; si parla in questi casi di infezione setticemica o, piu'' semplicemente, di setticemia.
Infezioni In caso di infezioni, le manifestazioni cliniche che piu'' comunemente si riscontrano sono l'aumento dei leucociti (leucocitosi), la febbre, la splenomegalia (l'ingrossamento della milza) ecc.
Le tipologie di infezione piu'' comuni infezioneEsistono svariati tipi di infezione, le infezioni piu'' comuni sono le infezioni virali, le infezioni cutanee, le infezioni urinarie, le infezioni veneree e le infezioni vaginali.

Infezioni virali

Si parla di infezione virale quando gli organismi parassiti che penetrano all'interno del corpo sono dei virus, entita' biologiche di dimensioni infinitesimali.
Infezioni Sono moltissime le patologie che possono essere provocate da infezioni virali; queste ultime possono essere di tipo acuto o di tipo cronico; nel primo caso l'infezione ha uno sviluppo praticamente immediato, mentre nel secondo caso e' caratterizzata da un certo tempo di latenza.
Le infezioni virali possono essere provocate da virus esterni (virus esogeni) o dalla riattivazione di ceppi virali gia' presenti da un certo periodo di tempo nell'organismo ospite (virus endogeni).
Dopo che un organismo e' guarito da un'infezione, il sistema immunitario genera anticorpi specifici per il virus in questione "memorizzando" le caratteristiche di quest'ultimo; se l'organismo viene nuovamente attaccato dallo stesso tipo di virus, questo viene identificato e distrutto dal sistema immunitario.

Infezioni Questo nel migliore dei casi; il problema e' che molti virus hanno la capacita' di modificare il proprio genoma (virus mutati) e, allorche' si presentano nuovamente, il sistema immunitario non e' sempre in grado di riconoscerli e attaccarli.
Il tipico caso e' quello dell'influenza, la patologia provocata da virus della famiglia degli Orthomyxovirus; l'influenza si presenta stagionalmente, ma ogni volta le sue caratteristiche sono mutate e non sempre e' agevole combatterla.

Infezioni cutanee

Le infezioni cutanee sono condizioni patologiche estremamente comuni, in particolar modo nei bambini.
Infezioni Solitamente sono provocate da miceti o da batteri, ma anche altri tipi di microrganismi possono essere coinvolti.
I piu' comuni agenti di infezioni batteriche cutanee sono lo Streptococcus pyogenes, lo Staphylococcus aureus, lo Streptococcus pyogenes, lo Pseudomonas aeruginosa, l'Eresipela Streptococcus pyogenes, l'Aeromonas sp. ecc.; le micosi cutanee sono spesso provocate da Microsporum Trichophyton, Epidermophyton e Candida albicans.

Infezioni urinarie

Infezioni Le infezioni delle vie urinarie sono patologie la cui causa e' generalmente batterica; piu' raramente possiamo riscontrare infezioni di origine virale ed eccezionalmente di origine micotica.
Dal punto di vista anatomico vengono suddivise in infezioni delle basse vie (quali per esempio la cistite, la prostatite e l'uretrite) e in infezioni delle alte vie (per esempio la pielonefrite e la glomerulonefrite).
Colpiscono piu' frequentemente il sesso femminile e solitamente si manifestano con dolore e bruciore durante le minzioni che sono frequenti e con scarsa emissione di urina; talvolta si hanno ematuria e dolori in sede lombare e in sede sovrapubica.
Quando si verificano infezioni urinarie di una certa importanza puo' esserci la presenza di febbre elevata.

Infezioni veneree

Infezioni Le infezioni veneree riconoscono diverse cause.
Fra le patologie veneree di origine batterica piu' note in assoluto vi sono senza dubbio la gonorrea e la sifilide, altre infezioni di tipo batterico sono quelle provocate dalla Chlamydia trachomatis, dall'Ureaplasma urealyticum, dal Mycoplasma genitalis e dal Mycoplasma hominis.
Infezioni veneree a eziologia virale sono per esempio quelle provocate dal papilloma virus e da vari virus erpetici.
Fra le infezioni provocate da protozoi ricordiamo quelle derivanti dal Trichomonas vaginalis.
Tra le infezioni di origine micotica ricordiamo la balanopostite da candida.

Infezioni vaginali

Le infezioni vaginali sono infezioni a carico della vagina; in alcuni casi pero' possono estendersi fino al collo dell'utero.
Sono infezioni particolarmente fastidiose i cui sintomi piu' caratteristici sono il prurito e le perdite vaginali.
Possono essere provocate da virus quali l'herpes simplex o il papilloma virus, da batteri quali per esempio la Gardnerella vaginalis e il Trichomonas vaginalis o anche da funghi e lieviti come per esempio quelle derivanti da Candida albicans.

Infezioni: cosa fare

In presenza di un'infezione le strategie terapeutiche che devono essere messe in atto dipendono ovviamente dall'eziologia.
Si deve ovviamente premettere che le prime strategie da prendere in considerazione quando c'e' il pericolo di un'infezione sono la profilassi e la disinfezione.
Il termine profilassi indica tutte quelle procedure medico-sanitarie atte a prevenire una patologia; e' proprio nelle patologie provocate da infezioni che il termine profilassi viene solitamente utilizzato, mentre quando si parla di patologie di tipo cronico-degenerativo, normalmente si utilizza il termine prevenzione.
Per disinfezione si intendono tutte quelle misure atte ridurre o a eliminare tutti quei microrganismi (batteri, virus, funghi ecc) che rappresentano un rischio di infezione.
Come ricordato nel paragrafo precedente, fra le infezioni piu' comuni vi sono quelle di tipo batterico; contro tali tipi di infezione si ricorre alla cosiddetta terapia antibiotica; tale terapia puo' essere messa in atto anche in via preventiva in tutte quelle occasioni in cui vi sia un pericolo di infezione particolarmente grave ed elevato.

Le schede contengono informazioni riguardanti la salute, la forma fisica, l'ambito medico e vari tipi di trattamenti medici riservati esclusivamente all'uso sull'uomo.
Queste informazioni rappresentano soltanto un suggerimento e non intendono sostituire il consiglio del medico o del farmacista.
Le informazioni contenute nelle schede non devono essere usate per diagnosticare alcuna patologia o disturbo fisico ne' per prescrivere o utilizzare eventuali farmaci.
E' opportuno consultare preventivamente sempre un medico o un farmacista.
Le informazioni sono desunte da varie fonti presenti su internet per facilitare il visitatore