logo pubblica assistenza

SCHEDA   "INFARTO"



Definizione:

Un attacco di cuore, o infarto, si ha quando il flusso di sangue di una parte del cuore e' bloccato, impedendo che sufficiente ossigeno raggiunga l'organo.
Il muscolo cardiaco muore o diventa permanentemente danneggiato.
Il termine medico e' infarto del miocardio.

CAUSE:
Infarto La maggior parte degli attacchi di cuore e' causato da un coagulo di sangue che blocca una delle arterie coronariche.
Le arterie portano sangue e ossigeno al cuore.
Se il flusso di sangue e' bloccato, al cuore manca l'ossigeno e le sue cellule muoiono.
Un coagulo si forma piu' spesso in una delle arterie coronariche che si sono ristrette a causa della formazione di una placca lungo le pareti delle arterie.
Talvolta, la placca si rompe e provoca dei coaguli di sangue.
Occasionalmente, un improvviso e grande stress puo' scatenare un attacco di cuore.
I fattori di rischio per l'infarto e coronaropatia comprendono:
- Essere un uomo di mezza eta';
- Diabete;
- Casi in famiglia (fattori ereditari);
- Alta pressione sanguigna;
- Essere anziani (oltre i 65 anni);
- Essere fumatori;
- Troppo grasso nella dieta;
- Livelli di colesterolo cattivo troppo alto o di colesterolo buono troppo basso.

SINTOMI:
Infarto Il dolore al petto e' un grave sintomo di un attacco cardiaco.
Si puo' sentire il dolore in una sola parte del corpo, o puo' passare dal petto alle braccia, spalle, collo, denti, mascelle, stomaco,pancia o schiena.
Il dolore puo' essere lieve o grave.
Si puo' sentire come:
- Una benda stretta attorno al torace;
- Cattiva digestione;
- Pesantezza sul petto;
- Schiacciamento o forte pressione.

Il dolore di solito dura piu' di 20 minuti.
Il riposo e un farmaco chiamato nitroglicerina non alleviano completamente il dolore di un attacco di cuore.
Altri sintomi di un attacco di cuore comprendono:
- Ansia;
- Tosse;
- Svenimento, Vertigini;
- Nausea o vomito;
- Palpitazioni;
- Mancanza di respiro;
- Sudorazione eccessiva.

Infarto Alcune persone (anziani, persone con diabete, e le donne) possono avere poco o nessun dolore toracico.
Oppure possono sentire sintomi insoliti (mancanza di respiro, stanchezza, debolezza).
In questo caso si parla di "attacco di cuore silenzioso" perche' non ha sintomi.

DIAGNOSI:
Un attacco cardiaco e' una emergenza medica particolarmente grave.
Se si hanno sintomi di un attacco di cuore, richiedere immediatamente assistenza medica.
Non provare a guidare fino all'ospedale se si ha un infarto.
Il medico effettuera' esame fisico e ascoltera' il petto utilizzando uno stetoscopio.
Il medico puo' sentire suoni anomali nei polmoni o nel cuore.
Si puo' avere un rapido battito.
La pressione del sangue puo' essere normale, alta o bassa.

Gli esami completi comprendono:
- Angiografia coronarica;
- TAC;
- Ecocardiografia;
- Elettrocardiogramma;
- Risonanza magnetica;
- Ventriculografia nucleare.

Gli esami del sangue possono contribuire a dimostrare se si ha un alto rischio di attacco cardiaco.
Questi test includono: Troponina I e troponina T; CPK e CPK-MB; I livelli sierici di mioglobina.

TERAPIA:
Se si ha avuto un attacco di cuore, c'e' bisogno di rimanere in ospedale, possibilmente in unita' di terapia intensiva.
Le aritmie sono la principale causa di morte nelle prime ore di un attacco di cuore.
Le aritmie possono essere trattate con farmaci o apparecchiature elettriche come il defibrillatore.
Gli infermieri daranno ossigeno, anche se il livello nel sangue e' normale.
Questo e' fatto in modo che il cuore non debba affaticarsi.
Alcuni medicinali saranno inseriti per via endovenosa.
Potrebbe essere necessario un tubo inserito nella vescica (catetere urinario), in modo che i medici possano vedere la quantita' di fluido che il corpo elimina.
A seconda dei risultati dell'ECG, alcuni pazienti possono essere curati con sangue diluenti entro 12 ore.
Questa e' chiamato terapia trombolitica.
I sangue diluenti servono per evitare la formazione di coaguli.
La terapia trombolitica non e' appropriata per tutte le persone.
Attualmente il trattamento è chiamato "Progetto STROKE" e viene applicato a pazienti con una età compresa dai 18 anni ai 75 anni compreso, con orario certo di insorgenza e che al momento dell'intervento non siano trascorsi più di tre ore.
Inoltre non abbiano particolari disturbi medici o pazienti allettati da tempo.



Le schede contengono informazioni riguardanti la salute, la forma fisica, l'ambito medico e vari tipi di trattamenti medici riservati esclusivamente all'uso sull'uomo.
Queste informazioni rappresentano soltanto un suggerimento e non intendono sostituire il consiglio del medico o del farmacista.
Le informazioni contenute nelle schede non devono essere usate per diagnosticare alcuna patologia o disturbo fisico ne' per prescrivere o utilizzare eventuali farmaci.
E' opportuno consultare preventivamente sempre un medico o un farmacista.
Le informazioni sono desunte da varie fonti presenti su internet per facilitare il visitatore