logo pubblica assistenza

Scheda " flogistico "



immagine argomento In medicina, l’insieme di eventi a carattere reattivo che si realizza nei tessuti degli organismi animali superiori quando essi prendono contatto con agenti lesivi di varia natura.

Il risultato più frequente di questo processo è la neutralizzazione dell’agente lesivo o la delimitazione della lesione da esso prodotta.

Le cause della infiammazione possono essere di natura:
- fisica (traumi, radiazioni, alte o basse temperature ecc.),
- chimica (sostanze chimiche endogene o, più frequentemente, veleni e tossine esogeni);
- biologica (virus, rickettsie, batteri, miceti, protozoi e metazoi).

La reazione infiammatoria è determinata da fenomeni di natura vascolare e cellulare.

L’entrata in azione dei tanti mediatori dell’i. avviene in tempi successivi.
Quelli che agiscono nella fase iniziale mettono in moto una serie di reazioni ‘a cascata’, atte a creare le condizioni favorevoli per la formazione e l’intervento di altri mediatori.
Queste sostanze sono numerose, di origine e composizione chimica alquanto eterogenee.

Nell’ambito dei fenomeni infiammatori si osserva l’attivazione di numerosi processi, a volte tra loro paralleli, a volte intersecantisi.
Tra questi processi ha un ruolo essenziale quello svolto dal sistema immunitario, e in particolare l’interazione tra cellule del sistema immunitario.

L’individuazione dei mediatori dell’infiammazione ha permesso di studiare e di scoprire una numerosa serie di farmaci antinfiammatori la cui disponibilità consente di controllare, almeno in parte, gli effetti dannosi della risposta infiammatoria e di limitare la portata delle lesioni che coinvolgono, in prevalenza, i tessuti connettivi.



Informazioni da: (desunto da " Enciclopedia Treccani ")


Le schede contengono informazioni riguardanti la salute, la forma fisica, l'ambito medico e vari tipi di trattamenti medici riservati esclusivamente all'uso sull'uomo.
Queste informazioni rappresentano soltanto un suggerimento e non intendono sostituire il consiglio del medico o del farmacista.
Le informazioni contenute nelle schede non devono essere usate per diagnosticare alcuna patologia o disturbo fisico ne' per prescrivere o utilizzare eventuali farmaci.
E' opportuno consultare preventivamente sempre un medico o un farmacista.
Le informazioni sono desunte da varie fonti presenti su internet per facilitare il visitatore.