logo pubblica assistenza

Scheda " faringe "



immagine argomento La faringe (gr. φάρυγξ pharynx) è il canale muscolo-membranoso del cavo orale che si connette con la cavità nasale, l'esofago, la laringe e l'orecchio medio.

La faringe è un organo presente sia nei vertebrati che negli invertebrati, sebbene la struttura differisca a seconda della specie. Negli esseri umani la faringe è parte dell'apparato digerente e di quello respiratorio ed è importante per la fonazione.
La faringe umana è convenzionalmente divisa in tre sezioni: il rinofaringe, l'orofaringe e la laringofaringe.
La faringe costituisce la parte della gola situata immediatamente dietro la cavità nasale e il cavo orale, sopra esofago e laringe.

Il rinofaringe è la parte superiore della faringe, il suo limite anteriore sono le coane, le due aperture posteriori della cavità nasale, separate dal setto nasale, mentre il suo limite postero-inferiore è l'istmo faringeo, uno spazio situato tra il margine posteriore del palato molle e la parete posteriore della rinofaringe, che la mette in comunicazione con l'orofaringe e tramite questa con la cavità orale.
La volta della rinofaringe è concava ed inclinata inferiormente, costituita dalla porzione posteriore del corpo dello sfenoide, è ricoperta da mucosa ed è occupata per buona parte dalla tonsilla faringea.
La volta si continua inferiormente con la parete posteriore della rinofaringe, anch'essa leggermente concava e formata perlopiù dal muscolo costrittore superiore della faringe.
Il pavimento della rinofaringe è costituito dalla superficie superiore del palato molle.
Le pareti laterali della rinofaringe presentano su ciascun lato l'orifizio della tuba uditiva (o tromba di Eustachio), di forma triangolare, evidenziato superiormente e ai lati da una plica mucosa sporgente, il torus tubarius, che si origina a causa della presenza dell'estremità cartilagine formante la tuba uditiva che sporge all'interno della rinofaringe, ricoperta da mucosa.

L'orofaringe è la porzione intermedia della faringe.
Il suo limite superiore è il palato molle e il suo limite inferiore è il margine superiore dell'epiglottide.
È in comunicazione superiormente con la rinofaringe, inferiormente con la laringofaringe e anteriormente con la cavità orale attraverso l'istmo delle fauci delimitato lateralmente dagli archi palatoglossi.
La volta dell'orofaringe non esiste nella porzione posteriore mentre anteriormente è costituita dalla superficie inferiore del palato molle.
Il palato molle è una grossa piega mucosa collocata posteriormente al palato duro, diretta postero-inferiormente, di consistenza più morbida e dal colorito rossastro, più scuro rispetto al palato duro. La sua superficie superiore e quella inferiore sono ricoperte da mucosa, ma la superiore presenta un epitelio respiratorio, mentre l'inferiore un epitelio stratificato non cheratinizzato.
Nella mucosa sono presenti numerose ghiandole che costituiscono buona parte dello spessore del palato molle, mentre più profondamente è collocata la componente muscolare; sono piuttosto frequenti aggregati linfoidi.
Il terzo anteriore del palato molle è il meno mobile perché costituito prevalentemente dall'aponeurosi palatina che lo unisce al palato duro e non da muscoli; l'aponeurosi palatina è a sua volta costituita dal prolungamento dei tendini del muscolo tensore del velo palatino.

L'estremità posteriore del palato molle discende inferiormente in un processo a forma di goccia chiamato ugola, anch'esso ricoperto da mucosa e costituito internamente dal piccolo muscolo dell'ugola.

La laringofaringe è la porzione inferiore della faringe.
Il suo limite superiore è il margine superiore dell'epiglottide, il suo limite inferiore è il margine inferiore della cartilagine cricoidea, all'altezza del margine inferiore della sesta vertebra cervicale per poi continuare inferiormente nell'esofago.
La parete posteriore della laringofaringe si continua con quella dell'orofaringe superiormente e dell'esofago inferiormente.
La parete anteriore della porzione superiore della laringofaringe è idealmente l'adito laringeo, cioè la cavità d'ingresso per la laringe che poi decorre anteriormente alla laringofaringe.
L'adito laringeo è delimitato superiormente e anteriormente dalla superficie inferiore dell'epiglottide.

La faringite, chiamata comunemente mal di gola, è un'infiammazione della faringe, acuta o cronica, che provoca difficoltà nel deglutire e talvolta può essere accompagnata da tosse e secrezione.

Il carcinoma faringeo è il tumore principale che affligge quest'organo, ed origina nel collo o nella gola.

L'anello tonsillare di Waldeyer è un anello di tessuto linfoide che circoscrive il naso e l'orofaringe.
Tutto ciò che penetra nel canale alimentare o nelle vie respiratorie attraversa questo anello, quindi la sua funzione consiste prevenire l'ingresso dei microrganismi dall'esterno innescando la risposta del sistema immunitario.



Informazioni da: (desunto da " Wikipedia ")


Le schede contengono informazioni riguardanti la salute, la forma fisica, l'ambito medico e vari tipi di trattamenti medici riservati esclusivamente all'uso sull'uomo.
Queste informazioni rappresentano soltanto un suggerimento e non intendono sostituire il consiglio del medico o del farmacista.
Le informazioni contenute nelle schede non devono essere usate per diagnosticare alcuna patologia o disturbo fisico ne' per prescrivere o utilizzare eventuali farmaci.
E' opportuno consultare preventivamente sempre un medico o un farmacista.
Le informazioni sono desunte da varie fonti presenti su internet per facilitare il visitatore.