logo pubblica assistenza

SCHEDA   "Attacco Cardiaco"



Definizione di "Attacco Cardiaco"

atrio Cos'è l'attacco cardiaco?
L'attacco cardiaco è un processo di necrosi (morte dei tessuti) di una determinata zona del cuore, conseguente alla formazione di un coagulo di sangue (trombo) all'interno di un'arteria coronaria affetta da arteriosclerosi, ossia con pareti ruvide e irregolari.
Il coagulo blocca l'arteria (trombosi) e il sangue non può più passare.
Siccome le arterie coronarie portano al cuore (principalmente alla parte muscolare, cioè al miocardio) il nutrimento necessario al suo lavoro, ne deriva che la zona di quest'organo, rimasta priva di sangue per l'occlusione dell'arteria, perda la sua vitalità e degenera, trasformandosi in una cicatrice che renderà il cuore meno valido.

Circa 160 mila persone in Italia sono colpite ogni anno da attacco cardiaco, ne sono colpiti più gli uomini che le donne, raramente al di sotto dei 40 anni, in genere tra i 50 e i 60; dopo la menopausa anche le donne sono soggette con una certa frequenza alla malattia.
L'attacco cardiaco è noto in ambito medico con il termine infarto miocardico acuto.
Come comportarsi in caso di attacco cardiaco

L'attacco cardiaco è una delle più comuni e letali patologie riguardanti il cuore, se si sospetta che qualcuno stia avendo un attacco cardiaco ecco come ci si deve comportare.
Sintomi dell'attacco cardiaco

sudorazione profusa
Forte boccheggio (fame d'aria)
svenimento improvviso o vertigini
dolore al petto persistente

Trattamento dell'attacco cardiaco
Far sedere la persona
Chiamare immediatamente il 118 anche se non non si è sicuri dei sintomi
Se la persona è cosciente, attendendo l'ambulanza, dargli da ingerire dell'aspirina (solo dopo l'autorizzazione telefonica data dal personale del 118)

Il maggiore rischio per il cuore è che smetta di battere, stare quindi pronti per la rianimazione se necessaria.



Le schede contengono informazioni riguardanti la salute, la forma fisica, l'ambito medico e vari tipi di trattamenti medici riservati esclusivamente all'uso sull'uomo.
Queste informazioni rappresentano soltanto un suggerimento e non intendono sostituire il consiglio del medico o del farmacista.
Le informazioni contenute nelle schede non devono essere usate per diagnosticare alcuna patologia o disturbo fisico ne' per prescrivere o utilizzare eventuali farmaci.
E' opportuno consultare preventivamente sempre un medico o un farmacista.
Le informazioni sono desunte da varie fonti presenti su internet per facilitare il visitatore