logo pubblica assistenza

Scheda " COLPO APOPLETTICO "


Definizione:

colpo apoplettico Perdita improvvisa della coscienza associata a paralisi; in seguito anche arresto della circolazione.

Essendo frequentemente dovuto a emorragia nei centri nervosi, la parola è passata a indicareanche altre emorragie interne degli organi: spinale, polmonare, renale, splettica, retinica.

Attualmente indica prevalentemente la grave sintomatologia che segue a emorragia o trombosi cerebrale con perdita della coscienza, della sensibilità e della motilita'che possono in parte regredire, lasciando, in ogni caso, deficienze più o meno gravi.

Il caso più frequente e' la rottura di un vaso in seguito ad arteriosclerosi, in soggetti che soffrono di ipertensione ( i cosi' detti individui apoplettici)

Nella zona colpita o focolaio, si ha distruzione della sostanza cerebrale, con formazione di un coagulo che può essere riassorbito o circondato da proliferazione di tessuto mesenchimale.

Ovviamente l'emorragia cerebrale non da sempre la stessa sintomatologia: coscienza, motilita' e sensibilita' possono essere colpite in vario grado e con modalità diverse.

Volendo indicare un espisodio emorragico cerebrale non meglio precisato, si parla genericamente di ictus.

Le schede contengono informazioni riguardanti la salute, la forma fisica, l'ambito medico e vari tipi di trattamenti medici riservati esclusivamente all'uso sull'uomo.
Queste informazioni rappresentano soltanto un suggerimento e non intendono sostituire il consiglio del medico o del farmacista.
Le informazioni contenute nelle schede non devono essere usate per diagnosticare alcuna patologia o disturbo fisico ne' per prescrivere o utilizzare eventuali farmaci.
E' opportuno consultare preventivamente sempre un medico o un farmacista.
Le informazioni sono desunte da varie fonti presenti su internet per facilitare il visitatore