logo pubblica assistenza

ALCUNI LUOGHI CARATTERISTICI DI PIANORO



Nel territorio del Comune di Pianoro, nella zona pedemontana della dorsale appenninica, si ha la possibilità di vedere conformazioni orografiche caratteristeche.
Il contrafforte Pliocenico, quasi corona verso ovest i confini del territorio comunale, creando un effetto paesaggistico unico del suo genere.

Sarà la Comunità Montana delle Cinque Valli bolognesi a gestire per i prossimi tre anni la riserva naturale più grande dell´Emilia-Romagna, ovvero il Contrafforte Pliocenico, situato tra le valli dei fiumi Setta, Savena, Zena e Idice, nei territori dei comuni di Sasso Marconi, Monzuno e Pianoro.
L´area protetta - istituita nei mesi scorsi e con una superficie di oltre 750 ettari - è un comprensorio di grande interesse geologico e naturalistico, costituito da una suggestiva parete di arenaria pliocenica che, dalla rupe di Sasso Marconi, si estende fino al Monte delle Formiche.
L´area, già riconosciuta dal Piano territoriale paesistico regionale come "Zona di tutela naturalistica" e oasi di protezione faunistica, rientra nei Siti di importanza comunitaria per la presenza di diverse specie di uccelli considerati rari e minacciati di estensione dalla normativa europea.
Tra questi, in particolare, il falco pellegrino, che qui nidifica regolarmente.
La Comunità montana avrà il compito di realizzare interventi per la tutela e la valorizzazione del patrimonio ambientale, ivi comprese attività di studio e ricerca, promozione ed educazione ambientale, sorveglianza .
Sempre in base a quanto previsto dalla delibera, verrà istituito il Comitato di presidenza, che vedrà il coinvolgimento dell´assessore provinciale all´Ambiente, del presidente della Comunità montana e dei sindaci dei Comuni interessati.
Compito del Comitato sarà quello di indicare i contenuti del Programma triennale di tutela.

Visita la "Scheda contrafforte Pliocenico"